IN7OMM.COM
Search page
Deutsch | Language
7OMM e-News
Rumour Mill
Contact | Volunteers

WHAT'S ON IN 7OMM?
Todd-AO Festival
KRRR! 70mm Seminar
Widescreen Weekend
7OMM Festival
 

7OMM FILM
"Flying Clipper"
"The Hateful Eight"
"The Master"
"Oklahoma!"
"Scent of Mystery"
"2OO1"

IN LARGE FORMAT
Todd-AO
Ultra Panavision 70
Super Panavision 70
Dimension 150
DEFA 70
Sovscope 70
Technirama
IMAX
Showscan
Cinerama
Cinemiracle
70mm Blow-up

NEWS
2016 | 2015 | 2014
2013 | 2012 | 2011
2010 | 2009 | 2008
2007 | 2006 | 2005
2004 | 2003 | 2002

LIBRARY
Interview & People
Cinemas
DP70 / Norelco AAII
70mm Projectors
Rama Galore
Cinerama Remaster
70mm Engagements
SENSURROUND
Stories
Remember

THE 7OMM NEWSLETTER
2005 | 2004 | 2002
2001 | 2000 | 1999
1998 | 1997 | 1996
1995 | 1994 | PDF
 

in70mm.com Mission:
• To record the history of the large format movies and the 70mm cinemas as remembered by the people who worked with the films. Both during making and during running the films in projection rooms and as the audience, looking at the curved screen.
in70mm.com, a unique internet based magazine, with articles about 70mm cinemas, 70mm people, 70mm films, 70mm sound, 70mm film credits, 70mm history and 70mm technology. Readers and fans of 70mm are always welcome to contribute.

Disclaimer | Updates
Support us
Testimonials
Table of Content
 

eXTReMe Tracker
Extracts and longer parts of in70mm.com may be reprinted with the written permission from the editor.
Copyright © 1800 - 2070. All rights reserved.

Visit biografmuseet.dk about Danish cinemas

 

2001italia.blogspot.it

Read more at
in70mm.com
The 70mm Newsletter
Written by: Simone Odino, Italy Date: 29.09.2013
Nel 2001 in Italia l'evento cinematografico dell'anno fu la presentazione di "2001: Odissea nello spazio" nello splendore dei 70 millimetri, formato in cui il film venne originariamente girato e che garantisce fino a sei volte la definizione del tradizionale 35 mm. Grazie alla proiezione di una nuova copia stampata dopo il restauro curato dallo stesso Stanley Kubrick, con le originali piste magnetiche per l'audio stereofonico completamente ripulite, 2001 tornava in pompa magna sul grande schermo dopo anni di visioni microscopiche sui piccoli schermi TV dell'epoca.

Il film venne presentato in Italia nel normale formato 35 millimetri in 12 sale e a partire dal 7 marzo: alle 15 ero già al cinema e per l'8, venerdì, l'avevo già visto quattro volte. Dopo tanti anni di TV, mi sembrava di essere un uomo felice. Ma non potevo mancare la proiezione dell'unica copia in 70 mm. al cinema Arcadia di Melzo (Milano), che ancor oggi vanta il più grande schermo senza cuciture (Perspex) d'Europa (30 metri x 16!) e altri equipaggiamenti top di gamma (un sistema di illuminazione progettato dal Premio Oscar Vittorio Storaro, per esempio).

Giunse quindi sabato 9 marzo 2001: dopo un viaggio in macchina di sole due ore insieme al mio migliore amico (la gente viene al cinema Arcadia da tutta Italia, quindi essendo da Bologna sono stato ragionevolmente fortunato) potei finalmente gustarmi l'esperienza di vedere il mio film preferito nel modo in cui era stato pensato in origine (beh, tranne lo schermo curvo del Cinerama)

I dettagli erano straordinariamente chiari. Ricordo di aver visto nitidamente, per la prima volta, la scritta "IBM TELEPAD" nel 'tablet' che gli astronauti usano a bordo della Discovery; e fra le altre le scritte "MAG HOLD" e le altre vicine allo slot dell'unità AE35 che Bowman sostituisce durante la sua attività extraveicolare. I colori della sequenza dello Stargate erano spettacolari, e la profondità del nero dello spazio incredibilmente profonda. Il blu-ray che uscì qualche anno dopo, seppure un grande miglioramente rispetto ai DVD e alle VHS, era una piccola cosa rispetto al ricordo di cos'era il 70 millimetri.


 
More in 70mm reading:

2001italia.blogspot.it

Multiplex Arcadia, Melzo, Italy

70mm Bigger Than Life - Multiplex Arcadia, Melzo, Italy

Internet link:

2001italia.blogspot.it

 
Purtroppo quella è stata l'ultima opportunità per me di vedere "2001" in 70 mm., anche se il film è stato proiettato ancora, in seguito, in quel formato (sicuramente in altre sale a Milano e Genova, per quanto ne so; quella copia proiettata nel 2001 è ancora l'unica copia attualmente esistente in Italia è di proprietà dell'esercente del Cinema Melzo). Il mio sogno rimane vedere 2001 nel vero e proprio formato Cinerama, in uno dei pochi cinema al mondo in cui viene ogni tanto così proiettato: magari durante un viaggio negli USA, a Seattle o in California.

Nel frattempo, aspettando il viaggio definitivo, ammazzo il tempo scrivendo sul mio blog su 2001, 2001italia.blogspot.it.

Dalle ceneri di un mio vecchio sito, un tentativo un pò naif a cavallo tra gli anni '90 e 2000, questo blog si concentra sugli aspetti più curiosi e meno conosciuti del film, con l'intenzione generale di celebrare il talento di coloro il cui contributo è ignorato o poco conosciuto. Penso infatti che nonostante la grande produzione di libri, articoli e documentari dedicati a Kubrick e al film negli ultimi anni, un blog dedicato possa avere comunque qualcosa da dire, anche perchè slegato da pastoie burocratiche legate all'editoria.

Alcuni dei più popolari articoli (alcuni tradotti anche in inglese) sono stati il tributo a Liz Moore, l'artista che scolpì la statua del Bambino-delle-stelle che si vede nella scena finale del film; l'intervista alla hostess che accoglie Floyd sulla Stazione Spaziale, Maggie London; e un'investigazione sugli alieni che furono sul punto di comparire nel film che è stata anche pubblicata nella rivista Sci-Fi Gate. Altre interviste sono in lavorazione. Ogni contributo è il benvenuto!
 
 
   
Go: back - top - back issues - news index
Updated 22-12-16